Sei qui: linfasolidale.it > Tate in Cittą

Tate in Cittą

Arrivano a Cuneo le “Tate in Città”! Dal modello delle “Tagesmutter” trentine e del nord Europa e dall’ispirazione delle “Agritate” Piemontesi prenderà il via, per la prima volta sul nostro territorio, il progetto delle “mamme di giorno in città”, un innovativo servizio educativo rivolto alla prima infanzia.

Le Tate in Città sono persone formate per accogliere, curare ed educare presso la propria abitazione bambini di età compresa tra i tre mesi e i tre anni, fino a un massimo di cinque in compresenza. Con l’obiettivo di offrire alle famiglie un servizio personalizzato, diversificato, flessibile e di qualità – sottolinea Andrea Launo, presidente della Cooperativa Sociale Linfa Solidale - le Tate in Città lavorano secondo un modello pedagogico ed educativo appositamente ideato per valorizzare e riprodurre le potenzialità di un ambiente familiare “denso di relazioni”. Tra i pilastri fondamentali di questo modello ci sono il rispetto dei tempi del bambino, la continuità educativa, la presenza stabile di una figura di riferimento, l’inserimento del bambino in un piccolo gruppo di bambini, nonché una alimentazione sana e a kmØ. 

Con la collaborazione della Provincia di Cuneo e il patrocinio del Comune di Cuneo e grazie all’impegno di Coldiretti – che da tempo propone progetti innovativi nell’ambito del “nuovo” welfare – la Cooperativa Sociale Linfa Solidale Onlus ha deciso di dare il via alla sperimentazione sul territorio comunale del progetto “Tate in Città”. Linfa Solidale, già Ente Gestore del servizio Agritata, si fa garante nei confronti delle famiglie del mantenimento degli standard qualitativi e supporta il lavoro delle singole Tate. Per accresce il valore del suo operato, la Cooperativa si avvale del supporto dell’associazione Domus-Tagesmutter, leader nazionale dei servizi alla prima infanzia in ambito domiciliare.

Il lavoro delle “Tate in Città” rappresenta un esempio di perfetta conciliazione tra attività professionale, esigenze familiari e vita privata; è anche una possibile soluzione al crescere della disoccupazione giovanile ed è, inoltre, un’alternativa innovativa e qualificata ai servizi alla prima infanzia presenti sul territorio. La loro formazione è garanzia di professionalità, affidabilità e delle finalità educative. Per ogni donna che voglia dare il via al servizio sono previsti una attenta selezione di ingresso, un corso di formazione obbligatorio della durata di 400 ore complessive (260 di teoria e 140 di pratica) e una prova finale per l’attestazione dell’idoneità.

La prima fase del progetto si attiverà con la realizzazione di due incontri informativi di presentazione volti a fornire tutte le indicazioni alle donne che intendono approfondire la figura professionale della Tata in Città –Tagesmutter. Il seminario risponderà alla necessità di chiarire in modo trasparente e inequivocabile l’identificazione del modello di servizio che intende realizzare, sia negli aspetti pedagogici, sia in quelli organizzativi e gestionali.

Chi fosse interessato a partecipare o a chiedere maggiori informazioni è pregato di chiamare il numero 0171 447 245, inviare una mail all’indirizzo info@linfasolidale.it o andare sul sito internet www.linfasolidale.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×